InícioInício  CalendárioCalendário  FAQFAQ  BuscarBuscar  MembrosMembros  GruposGrupos  Registrar-seRegistrar-se  Conectar-seConectar-se  

Compartilhe | 
 

 Guida per i nobili GdR

Ver o tópico anterior Ver o tópico seguinte Ir em baixo 
AutorMensagem
senhordeleiria
Barão de Queluz


Mensagens : 74
Data de inscrição : 02/01/2012

MensagemAssunto: Guida per i nobili GdR   Qui Jan 26, 2012 11:29 pm

Citação :
Linee Guida per i Personaggi Nobili

Suggerimenti e consigli per un gdr di qualità:

Un nobile gdr in Italia dovrebbe mettere il gdr avanti a tutto, in ogni occasione o intervento, al di là del tag e dei 3d specificatamente gdr.

Per questo la seguente guida intende spiegare i rudimenti e invitare a sviluppare un gdr di tipo "rinascimentale".

Diamo qui alcuni suggerimenti per comprendere meglio quale dovrebbe essere il modo di pensare e di comportarsi di un nobile nei RR.
Ma, prima di tutto, ricordatevi che più il pg é diverso dal giocatore (situazione sociale, convizione politica, età...), più é facile fare gdr senza confondere tra gdr e rl.

Non obblighiamo niente dal punto di vista del gdr così come non obblighiamo borghesi o contadini che non accettano questo modo di pensare e comportarsi, di richiedere lo status di nobile, ma vorremmo che i nobili che richiedono questo status a questo collegio si comportassero in gdr da veri nobili, secondo quale dovrebbe essere il modo di pensare e di comportarsi di un nobile nei RR secondo il principio: "un gioco medioevale realistico" (così come è stabilito nella presentazione de gioco).

Perciò' consigliamo:

Lo status di nobile:

-Un nobile é SEMPRE orgoglioso del proprio status, forse anche un po' troppo orgoglioso (questo dipende dal carattere che volete dare al vostro pg). Se volete credere al "principe azzurro", è una vostra scelta, ma il minimo per un nobile é di avere sempre una certa consapevolezza riguardo alla propria "coscienza di classe".
Altrimenti cosa vi importa di accedere allo status di nobile? Pensateci.
"Che rimanga pure borghese nella sua sporca bottega !"
Ecco lo spirito della nobiltà.
Un nobile generalmente preferisce alla bottega cittadina o al lavoro contadino dei campi il potere, la guerra, la forza, l'ordine sociale.
Puo' anche essere un "principe azzurro", ma in ogni caso si distaccherà per modi e pensieri dal resto del popolo preoccupato a mandare avanti capi e botteghe.

La proprietà e il lavoro :
-Un nobile non é un borghese, non lavora. Non deve mai mettere avanti la sua bottega né i suoi campi, dicendo che lavora duro per farli crescere.
Un nobile non lavora, ma possiede!
Se volete o dovete assolutamente parlare della vostra bottega, meglio dire per esempio "la mia servitù lavora nei miei campi di grano e nella mia macelleria".

Gli avvenimenti importanti (il gdr):
-Parlare di cose materiale come lavorare nei campi o in bottega per vantarsene non é nobile. Il nobile di dedica e si diletta, invece, a parlare di avvenimenti importanti, o di storie di avvenimenti importanti.
Con avvenimenti importanti non si intende necessariamente guerre o avvenimenti statali, anche la ricerca gdr di una fanciulla, un grande amore, una sfida cavalleresca, un'inchiesta, un viaggio avventuroso, avvenimenti importanti familiari o personali, arte e cultura, onore, possono essere fatti importanti. Spesso è il modo e il tono con cui si trattano gli argomenti che lo rendono degno di un nobile.


-Gli studi:
-Il nobile può parlare, invece di studi: il livello 3 é un livello decisamente "superiore"
Per esempio:
Il dottore che aiuta il povero popolo nelle strade sporche e pericolose può comunque avere un modo di fare o di pensare da nobile.
Il generale che ammazza nemici in un campo di battaglia, anche se esattamente all'opposto del dottore, é caratteristico del nobile.
Gli esempi posso essere numerosi.
Questo non significa che i titoli nobili gdr sono riservati ai livelli 3, ma vuole dire che é l'argomento IG più adatto alla nobiltà, rispetto a una stalla di maiali o una bottega.

Il modo descrivere in gdr/la lettera di richiesta del titolo:

-Per richiedere un titolo di nobiltà in gdr, il minimo è farlo in modo gdr. Come? Scrivendo una lettera vera e propria di presentazione oppure presentandovi in gdr e fare finta di parlare spiegando le motivazioni che vi spingono a chiedere il titolo, dimostrando di avere un modo di pensare di tipo nobiliare.
Se non avete immaginazione, guardate come altri hanno presentato la loro domanda e ispiratevi.
Potete anche usare (per la lettera di richiesta, ma anche per i vostri futuri gdr!) forme italiane più antiche o auliche ("ambo" invece di "tutti e due" per esempio).

La rappresentazione gdr del feudo:

-Una volta acquisto il titolo nobiliare avete un feudo da comandare,che è un territorio, con tanto di castello e possedimenti! Potete creare un forum esterno per simulare un castello o una fortezza, crearvi una piccola corte,
simulare feste, gare, giochi, invitare altri nobili, farvi scudieri e dame di compagnia (sia PNG che PG), etc etc.
Ovviamente é una prova di maturità gdr.
Se volete un titolo gdr non dovrebbe essere solo per dare punti alla vostra famiglia, ma é perché vi piace il gdr.
Cosa é il gdr? E' scrivere gdr. E dove scrivere gdr? Sui forum.
Avere il vostro forum finisce per essere una scelta quasi obbligata, perché sarà la rappresentazione della terra, dei contadini che vivono nel vostro feudo.
Il gdr non é solo punti nobiltà e un blasone da mettere in firma.

Il blasone e la firma:
-Per un nobile, il blasone della sua terra é il suo orgoglio. I partiti passano, le associazione civiche passano, ma il feudo è dentro di lui per sempre. Lo lega alla sua famiglia, a suo figlio, o a sua figlia. Non conta altro per lui.
Questo concetto non si impara. Non si impone. Ma é naturale per chi si dice nobile gdr.
La firma é un cartellone pubblicitario?
Forse, ma i nobili sono piu alto di tutto cio'. Non sono solo mercanti.
Hanno le proprie terre rappresentate attraverso il proprio blasone. Devono mostrarlo con orgoglio e metterlo avanti a tutto.

Il giuramento :
-Il nobile ha un feudo. Ok, questo lo sappiamo già.
Questo feudo ha una corrispondenza materiale. Ok, attraverso la creazione di un forum o qualcosa di simile.
Il nobile sa quale é il suo posto nel suo mondo organizzato e ha la nozione dell'ordine, come già detto.
Quindi, per il fatto di avere un feudo, ha un capo: é il principe dello stato dove il feudo sta.
Un nobile non crede alla repubblica "impersonale". Intesa in senso moderno. Il nobile crede nelle persone, nella promessa tra"uomo e uomo" (o "donna e donna", ecc).
Fa il giuramento al "principe XX che rappresenta la provincia XX". E rifà questo giuramento ad ogni cambiamento di consigli eletti. Vi pare cosi difficile inviare un messaggio per posta ogni due mesi a un principe che é il vostro capo legittimo? Allora non siete fatto per essere nobile.
Ogni nobile che si rispetti presenta i propri omaggi al Proprio capo e signore.
Laddove vi siano Repubbliche riconosciute (come Genova e Venezia), ovviamente , il giuramento di fedeltà verrà fatto non tanto al Principe quanto a tutto il consiglio che lo ha eletto, ma ugualmente dovrebbe essere rinnovato ad ogni elezione affinchè ci si rammenti della parola data.
Questo giuramento sarà ciò che lega il nobile agli interessi del suo feudo. Chi si interessa al suo feudo, si interessa alla provincia dove c'é il feudo.
Voltar ao Topo Ir em baixo
Ver perfil do usuário
 
Guida per i nobili GdR
Ver o tópico anterior Ver o tópico seguinte Voltar ao Topo 
Página 1 de 1

Permissão deste fórum:Você não pode responder aos tópicos neste fórum
 :: Castelo :: Paço dos Condes :: Sala de Trabalho-
Ir para: